soloillustratori

soloillustratori

mercoledì 26 marzo 2014

I nostri illustratori a scuola

Un articolo di Dindi



Sono parecchi i libri di lettura degli anni 50 che sono illustrati dai nostri beneamati. Quasi mai i loro nomi  vengono riportati.....bastano il nome della persona che ha curato il testo e dell'editore. Forse perchè spesso, nello stesso libro, le illustrazioni sono fatte da persone diverse. A volte non c'è nemmeno l'anno di pubblicazione.
Capita che un libro di testo, cambi edizione e allora lo stesso titolo per la stessa classe sono molto diversi. Capita che un libro per una classe abbia stupende illustrazioni e lo stesso libro per un'altra classe sia bruttino. Capita che la copertina di un libro sia bellissima e l'interno deludente. O il contrario. Capita che le stesse illustrazioni si trovino su libri diversi di edizioni diverse e di classi diverse....Insomma, capita di tutto.
Noi che abbiamo l'occhio lungo (!!), però, abbiamo imparato a riconoscere le varie mani degli illustratori.
Ecco una serie di immagini: dove non si cita chi è il disegnatore, proviamo ad indovinare?




Queste due immagini sono tolte da Acque chiare di terza, illustrato da Adriana Mazza Saviozzi
Ma la mamma c'è anche su Fiori di siepe, di prima , senza che sia citato il nome di Adriana





Queste altre due, invece sono tolte da Estate, compiti per la classe seconda. Non si cita l'illustratore. Secondo voi? Io ho un dubbio solo sul bimbo che prega: mi pare diverso.




Questa copertina immagino sia illustrata da Bruno Tomba perchè fra i vari illustratori citati in prima pagina, c'è il suo nome, ma l'interno del libro è talmente brutto, che dubito che qualcosa di quelle immagini sia uscita dalle sue mani.








Queste belle illustrazioni sono tolte da Carosello, di prima elementare e viene citata l'illustratrice Antonietta Mossello Guadagni. Mi piace!
Ma nello stesso libro c'è questa illustrazione:


non dubito che sia  da attribuire alla signora Guadagni, ma non vi ricorda molto certe cartoline di Mariapia? E Piccoli scalatori? Forse Lilia è in grado di distinguere le differenze....





Questa bella contadinella, l' ho trovata su Cuore di bimbi di quarta e non si nomina l'illustratore. Mariapia? Bruno Tomba? Qualcun altro? Mah!









 Queste tre, da La fontanina, classe prima, non potrebbero essere di Bruno o di Mariapia, oppure di Antonietta Guadagni ?











Queste illustrazioni  sono tolte da Nuove letture belle di terza e di quarta, dove, però, sono citati vari illustratori, tra cui i nostri due coniugi . Quindi qui il dubbio che mi rimane è: quale sarà  di lui e quale sarà di lei?
E anche questa copertina mi lascia un dubbio:


queste faccine sono familiari!

Stelle, di terza, dice che gli illustratori sono Mariapia e altri:



Direi che non c'è dubbio!
 Queste due illustrazioni, poi, le ritrovo identiche in Nuove letture belle:







E anche per questa copertina non c'è dubbio: l'illustratrice, Mariapia, è indicata:







Ali d'argento, di seconda, non riporta il nome di alcun illustratore. Guardate qua:








io direi sempre Bruno-Mariapia....o al limite Antonietta.


Anche Anni verdi di prima non riporta nomi....io direi sicurissima: Maria Soffiantini Cenci. Vi pare?










Nemmeno L'onda, di prima, parla della Soffiantini, ma questa immagine, secondo me, è sua:





Pagine gaie, di prima, invece, lo dichiara apertamente: l'autrice è lei! Libro bellissimo!:
























Poi c'è Italo Orsi. Lui è quasi sempre citato nei libri che ha illustrato: Mamma, Ragazzi di prima, Girotondo:
































però capita, qualche volta, che nemmeno lui sia nominato:








da Chicchirichi di prima,



da Fortecuore, di quarta








da Vita serena di prima e di terza. Questi bimbi sono sicuramente suoi...

In questo libro, Confidenze di prima, ci sono belle illustrazioni che mi hanno fatto subito pensare a Mariapia-Bruno. Guardandole meglio, però, mi nasce il dubbio che potrebbero essere di Italo. Si vede che comincio a confondermi le idee....se ci fosse un nome, in copertina, andrei sul sicuro!








Probabilmente è un libro a più mani!

Abbiamo già detto di Carla Ruffinelli illustratrice di testi scolastici. Ecco qualche immagine da Gioia di vivere di prima:









Da Speranze, di prima:












(libri bellissimi, che andrebbero pubblicati per intero)



E questa immagine, da L'isola d'oro di quarta, non sembra sua?




perchè non mi risulta che Miki abbia illustrato libri di lettura, in Italia, ma solo libricini religiosi in Canada.

Di Rosella Banzi  Monti ho solo Primefoglie di prima:










ma so che ne ha illustrati molti altri e probabilmente anche per lei c'è stato molto lavoro nell'anonimato.
Come per questo I magnifici sette: sarei pronta a scommetterci, che è roba sua.










Naturalmente gli illustratori dei libri di lettura degli anni 50 e 60 non sono tutti qui! Molti nomi illustri hanno lavorato in questo campo: Molinari, Maraja,Corbella e tanti altri. Ma i miei amati sono questi; degli altri parlerò un'altra volta.























































































































6 commenti:

  1. Ci credi che sono emozionata? Sono innamorata di questi libri. Riflettevo su quelle che io chiamo "pagine didattiche", i pericoli della strada, in casa, ma anche l'egoismo e la generosità, varrebbero una campagna pubblicitaria per sensibilizzare i bambini di oggi. Alcune poesie le dicevo insieme a mia figlia piccola, una parola io e una lei e ci divertivamo un sacco (conosci La pigrizia andò al mercato?) . Grazie, un abbraccio, daniela

    RispondiElimina
  2. Ci credi che sono emozionata? Sono innamorata di questi libri. Riflettevo su quelle che io chiamo "pagine didattiche", i pericoli della strada, in casa, ma anche l'egoismo e la generosità, varrebbero una campagna pubblicitaria per sensibilizzare i bambini di oggi. Alcune poesie le dicevo insieme a mia figlia piccola, una parola io e una lei e ci divertivamo un sacco (conosci La pigrizia andò al mercato?) . Grazie, un abbraccio, daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che la conosco! E l'ho insegnata a mio figlio e oggi alle nipotine....
      Educazione, semplice buon senso, gentilezza...non possono passare di moda!

      Elimina
  3. sono commossa...le illustrazioni sono meravigliose e mi ricordano i miei libri di scuola. Un'immagine vale tanto non te la scordi facilemnte se è bella, semplice pulita. Insegno! i libri hanno bruttissime immagini, imprecise, tantissime in una pagina. I volti devono essere lieti, senza letizia non si costruisce, senza bellezza non si salva il mondo. Grazie...userò le immagini per dei lavori a scuola...no non fotocopie usa e getta! Una curiosità...dove le ha prese? Secondo lei ci sono questi libri in commercio o su qualche sito? Magrai su indire? Grazie per la eventuale risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi libri scolastici fanno parte delle collezioni mie, di Donatella o altri del gruppo Mariapia. Sono libri scolastici degli anni 50/60. Con un po' di fortuna qualcosa si trova, su ebay o sui mercatini delle pulci. Sono sempre più rari, ma..qualcosa c'è!!

      Elimina
  4. Cara Dindi, volevo chiederti se mi sai dire chi sono gli autori di PRIMEFOGLIE di prima e qual'è la casa editrice... Grazie!

    RispondiElimina