soloillustratori

soloillustratori

sabato 22 aprile 2017

Fairy Oak e i suoi illustratori

C'è una serie di libri per ragazze della scrittrice Elisabetta Gnone  che non conosco per averli letti, ma che ho visto nelle librerie negli ultimi anni. 


Fairy Oak è un villaggio magico e antico nascosto fra le pieghe di un tempo immortale. A volerlo cercare, bisognerebbe viaggiare fra gli altopiani scozzesi e le brughiere normanne, nelle valli fiorite della Bretagna, tra i verdi prati irlandesi e le baie dell'oceano.
Il villaggio è abitato da creature magiche e uomini senza poteri, ma è difficile distinguere gli uni dagli altri, poiché maghi, streghe e cittadini comuni abitano le case di pietra da tanto di quel tempo che ormai nessuno fa più caso alle reciproche stranezze e tutti si somigliano un po'. A parte le fate, che sono molto piccole, luminose e... volano.



In questa sede più che i racconti di fairy oak, ci interessano le sue ilustrazioni.
L'interno di copertina riporta:
Illustrazioni in bianco e nero: Alessia Martusciello e Claudio Prati
Illustrazioni a colori: Barbara Bargiggia


Alessia Martusciello, di Casoria, ha deciso fin da bambina di diventare la Walt Disney numero 2 e, a quanto pare, ci è riuscita.Fumettista, illustratrice, sceneggiatrice di storie significative come "Le GM e la leggenda di Pegaso" (nomination al Topolino d'Oro nel 1996) e “Minni e lo spirito dell'artista”.
Dal 2000 entra nello staff della serie Witch. In seguito diventa character designer di personaggi principali e comprimari della saga editoriale "Fairy Oak" (De Agostini).

Dal 2010 inizia la collaborazione con la Sergio Bonelli Editore (Dylan Dog, Nathan Never) e per le Edizioni San Paolo (Giornalino, GBaby).


Claudio Prati, nato a Kitzbuhel, in Austria, nel 1969, vive in Liguria.
Appassionato sin da ragazzo nell'arte del disegno, nel 1990 si trasferisce a Roma dove frequenta fino al 1994 l'Istituto Europeo di Design e l'Istituto di Comunicazione e Immagine dove si diploma ed affina l'arte e le varie tecniche dell'illustrazione.
Ispirato da sempre da artisti come Norman Rockwell, J.W. Waterhouse, Caspar David Friedrich la sua continua crescita in campo artistico trova sfogo spaziando attraverso le piu' disparate tecniche e discipline artistiche, dai dipinti con tecniche tradizionali agli acquerelli fino al digitale.
Nel campo dell'editoria collabora oggi con case editrici nazionali ed internazionali nella realizzazione di lavori a carattere scientifico, naturalistico, storico e fantasy.


Barbara Baldi Bargiggia, nata a Pavia nel 1976, dopo i corsi all'Accademia Disney e alla Disney Studios di Los Angeles, si è dedicata allo studio del colore. Ha collaborato con artisti come Alessandro Barbucci e Barbara Canepa, per la colorazione dei fumetti Sky Doll e Monster Allergy. Ha pubblicato con le case editrici De Agostini, Disney, Mattel, Piemme (Geronimo Stilton), Soleil, Delcourt, Les Humanoides Associés, Devil's Due (Voltron). Collabora con l'Ensemble Lodi per le scenografie teatrali e lo studio del costume.


Ed ecco il loro lavoro per Fairy Oak, io non so che cosa vada attribuito all'una o all'altro, perchè i loro nomi sono tutti riportati sul testo. Probabilmente è un lavoro di equipe:














































1 commento: